di Mario La Cava
Prefazione di Goffredo Fofi


Sulle orme de I Conquistatori di Francesco Perri, I fatti di Casignana – opera pubblicata per la prima volta nel 1974 – narra le vicende della lotta contadina all’indomani della Grande guerra in un paese alle pendici dell’Aspromonte per il rispetto della legge Visocchi, secondo cui ai reduci di guerra era concesso di sfruttare i terreni incolti.

di Thomas Bernhard

«Mentre io, prima che Karrer impazzisse, camminavo con Oehler solo di mercoledì, ora, dopo che Karrer è impazzito, cammino con Oehler anche di lunedì ... ho salvato Oehler dall'orrore ... perché non c'è nulla di più orribile del dover camminare da soli di lunedì»: bastano poche frasi, ad apertura di pagina, a immergerci nel flusso ipnotico della scrittura di Thomas Bernhard. Ma perché, e quando, Karrer è impazzito?

di Michele D'Ignazio

È da tempo, ormai, che Lapo ha lasciato il suo paesino di campagna per trasferirsi in una grande città e inseguire il suo sogno: diventare un illustratore.

di John Niven

Alan è un celebre critico culinario, con una rubrica su un giornale importante e frequenti comparsate in tv. È sposato con una collega giornalista aristocratica, ha tre figli e una grande casa nel Devonshire, vergognosamente lussuosa. Quando, dopo venticinque anni, all'uscita della metropolitana rivede quello che in gioventù era il suo migliore amico, sulle prime non crede ai propri occhi. Craig, che sembrava destinato a diventare una rockstar di fama internazionale, è ormai un barbone che chiede l'elemosina. Il suo celebre sorriso è ridotto a una fila di mozziconi marrone.

di MASELLI MARIA CRISTINA

È il 1437 quando per la prima volta gli sguardi di Sigismondo Pandolfo Malatesta e di Isotta degli Atti s’incrociano fugacemente. Lui, ventenne, è il turbolento e ambizioso Signore di Rimini e di Fano, lei una bambina di soli cinque anni, figlia di un piccolo nobile della zona. Isotta, dopo quel primo incontro, cresce nel mito di Sigismondo e grazie alla carica del padre ha la possibilità di rivederlo.

Tima Kurdi

Quel 2 settembre 2015 la realtà della crisi umanitaria siriana si è imposta come una deflagrazione, dopo anni di quasi totale indifferenza. Aveva solo tre anni, Alan, e insieme alla famiglia cercava rifugio da una lunga e insensata guerra. Indossava la maglietta rossa che le mamme mettono ai loro bambini perché è il colore che si nota di più in mezzo al mare, in caso di naufragio. Ma non c'è rosso che tenga agli occhi di chi non vuol vedere.

Sottocategorie